LABOUR. INQUADRAMENTO SUPERIORE DEL LAVORATORE. LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE PROTEGGE ANCORA IL DATORE DI LAVORO DALLA RICHIESTA DI PROMOZIONE AUTOMATICA DEL LAVORATORE

LABOUR. INQUADRAMENTO SUPERIORE DEL LAVORATORE. LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE PROTEGGE ANCORA IL DATORE DI LAVORO DALLA RICHIESTA DI PROMOZIONE AUTOMATICA DEL LAVORATORE

LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE vince ancora nel settore del contenzioso giuslavoristico.

Ancora un lavoratore scontento della qualifica e del livello retributivo riconosciuti dall’azienda cliente dello Studio, una società pubblica operante nel settore dell’ecologia e delle green economies.

Il lavoratore, in particolare, sosteneva di essere stato il responsabile del “rischio amianto” per un lungo periodo, oltre ad aver esplicato altre mansioni riconducibili al livello superiore.

 

LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE, facendo ricorso all’ormai consolidato skill in materia giusprocessuale e alla specifica competenza su interpretazione e applicazione dei contratti collettivi, ha evidenziato l’inconferenza delle asserzioni del lavoratore rispetto alla qualifica contrattuale pretesa dal dipendente.

 

Il Tribunale del Lavoro di Ancona, con la sentenza N. XXX dell’ 11.8.2020 qui pubblicata, senza neppure disporre l’istruttoria richiesta dal ricorrente, come sollecitato da LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE, ha respinto la domanda del lavoratore, accogliendo le censure della difesa datoriale – puntualmente e adesivamente richiamate in sentenza – che si è appuntata anche sull’applicazione temporale del contratto collettivo, di data successiva e non retroattiva rispetto allo svolgimento delle mansioni invocate da controparte.

Il Tribunale di Ancona, ha così dimostrato sensibilità ed esperienza, accogliendo l’implicito invito di LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE a non prodursi in pleonastiche e lunghe indagini probatorie, laddove la soluzione del caso potesse essere rinvenuta già dal confronto tra le affermazioni introduttive delle parti, con copioso risparmio di costi e attività. Un significativo esempio di oculata ed efficace gestione dell’amministrazione giudiziaria, provocata e orientata dalle stringenti argomentazioni difensive di LDA D’ANDREA STUDIO LEGALE.

Il ricorrente non ha proposto appello.

La Sentenza del Tribunale Lavoro di Ancona, pubblicata l’11.8.2020, è visibile su questo stesso link.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Non accetto Centro privacy Impostazioni Privacy